La consuetudine architettonica, l’equilibrio formale tra casa e territorio, vecchi di se- coli  è stato  interrotto negli  ultimi  trent’anni con un  processo veloce e distruttivo: casualità e disordine edilizio caratterizzano le periferia di Filottrano.

La memoria del materiale proprio del luogo (il mattone) è scomparsa totalmente. A fatica si intuisce la vegetazione origi- naria prevalentente costituita da  querce e acacie,  sostituita negli  anni  da  scarni prati all’inglese e da  pini austriaci che malvo- lentieri  si adattano ai nostri  climi.

Ritenendo che le case rurali  marchigiane siano elemento significativo di storia  e civiltà  per  forme, proporzioni, materiali e colori, esse  sono state  l’elemento  di riferi- mento per  la ricerca formale del,progetto della  scuola media.

Questo intervento ha  quindi l’occasione di porsi  come strumento conoscitivo ed operativo per  recuperare i valori culturali propri del luogo, attraverso una  configura- zione legata direttamente ai suoi  valori di storia  e memoria.

Il progetto si pone quindi quale punto di riferimento formale, chiaro, forte, ricono- scibile nella  agglomerazione caotica che lo circonda.

La scelta del volume circolare a monte corrisponde alla volontà di non  prevedere relazioni spaziali dirette  con l’edificazione dell’intorno.

L’intenzione è quella di sottrarre l’edificio al confronto e al contrasto con le costruzioni circostanti e di determinare un  rapporto spaziale con il luogo nel suo  insieme. L’edificio offre  a valle  un’unica facciata che descrive e racconta gli spazi  e la loro organizzazione interna e la storia  e la memoria formale dei luoghi.

Categorie
Sanità-Istruzione  
Comune
Filottrano
Committente
Comune di Filottrano
Programma

Concorso di progettazione ad invito. Realizzazione di un complesso scolastica comprendente Scuola media e palestra

Dimensioni
3.350 m²
Cronologia
1998-2009